Mutui prima casa: come ottenerli più velocemente

Il mutuo per la prima casa rappresenta uno step molto importante per gli utenti giovani che, per la prima volta, vogliono acquistare un immobile da utilizzare come prima abitazione. Purtroppo i mutui dedicati ai giovani che vogliono acquistare una prima casa ed agevolati sono abbastanza difficili da ottenere: anche nel caso in cui l’utente superi tutti i necessari requisiti per accedere al mutuo, i tempi di approvazione e i tempi burocratici possono essere molto lunghi. Come può fare, quindi, una giovane coppia o un giovane utente ad ottenere più velocemente un mutuo per la prima casa? Nella guida di oggi vi diremo tutto quello che sappiamo su come ottenere più velocemente un mutuo per la prima casa: buona lettura!

Nel caso in cui siate degli utenti che hanno accesso a particolari agevolazioni (per situazione economica, familiare e così via) vi consigliamo di prendere con le pinze quanto state per leggere: ogni procedura di approvazione di un mutuo è leggermente diversa, quindi i consigli che vi daremo nelle prossime sezioni potrebbero non essere al cento per cento accurati. Se invece siete giovani, coppie e famiglie, potete ritenere le informazioni che troverete di seguito accurate. 

Procedura di accettazione ed erogazione dei mutui per la prima casa

Per capire come possiamo fare per ottenere un mutuo per la prima casa più velocemente, dobbiamo prima capire quale sia la procedura di accettazione ed erogazione del mutuo. La procedura di cui stiamo parlando è regolamentata dalle norme del nostro stato ma, ciò non di meno, potrebbe variare leggermente da banca a banca. 

Le banche ci richiedono 3 cose quando chiediamo un mutuo:

  • Documenti che attestino la nostra identità;
  • Documenti che attestino la nostra situazione familiare, economica e di salute;
  • Documenti che attestino la veridicità delle garanzie che abbiamo offerto alla banca.

Questi documenti servono alla banca per controllare se possiamo permetterci di ripagare il mutuo, se abbiamo i mezzi per ripagare il mutuo e così via. Ovviamente ogni controllo richiede tempo e, principalmente, questo iter burocratico assorbe la maggior parte del tempo necessario alla banca per erogare il mutuo.

Oltre al processo di accettazione dell’utente, occorre considerare il tempo necessario per stipulare il contratto, firmarlo, analizzare eventuali clausole e così via. 

Se vogliamo ottenere più velocemente un mutuo per la prima casa, quindi, dobbiamo “tagliare” i tempi burocratici necessari per “controllare” i nostri documenti, scopriamo come possiamo fare.

Velocità di erogazione: ottenere velocemente il denaro è sempre un bene?

L’ultimo preambolo prima di entrare nel succo della questione di oggi, riguarda la velocità di erogazione e di concessione del mutuo per la prima casa. Come molti di voi potranno immaginare: più la banca “salta” gli step aggiuntivi di controllo sull’utente, prima si ottengono i mutui, il che sarebbe una soluzione perfetta per il problema che ci siamo posti nella guida di oggi. Tuttavia, i controlli che la banca esegue sull’utente sono fondamentali non soltanto per tutelare l’istituzione in sé, ma anche per tutelare l’utente: quando la banca ci vieta l’accesso ad un mutuo lo fa perché ritiene che ci manchino i mezzi e il denaro per ripagare il debito. 

Un grande esempio di negligenza delle banche nel controllo della capacità degli utenti di saldare il debito è quello che ha portato al crollo dell’economia americana nella prima metà del nostro ventennio.

Tutto questo ci serve per ricordare ai nostri utenti che esistono delle banche che concedono i mutui nel 90% o nel 100% dei casi, sottoponendo l’utente a pochissimi controlli. Questo è bene se si vuole ottenere più velocemente un mutuo per la prima casa ma non è un bene se non si calcolano bene le proprie spese e non si può saldare il debito.

La velocità di erogazione è uguale per tutti gli enti?

Il primo step fondamentale per ottenere più velocemente un mutuo per la prima casa consiste nella scelta di un ente ad “erogazione rapida”, questa non è una definizione formale ma chiameremo così, da adesso in poi, tutti quegli enti che possono concedere mutui e che, per un motivo o per l’altro, possono farlo velocemente.

Sicuramente un ente NON ad erogazione rapida è lo stato: i mutui per la prima casa con agevolazioni offerti da enti direttamente dipendenti dallo stato sono, solitamente, i più lenti ad essere erogati e stipulati. Il motivo non è tanto da ricercarsi nella burocrazia lenta ma nella grandissima mole di richieste e di controlli che lo stato deve fare per accertarsi di concedere i mutui agevolati a chi veramente ne ha bisogno. A livello di velocità i mutui offerti da enti statali non sono sicuramente i migliori, ma possono essere decisamente interessanti dal punto di vista della convenienza.

Per quanto riguarda le banche, invece, non c’è una regola che possa essere applicata a tutte le firme. Sicuramente in alcuni casi le banche possono essere molto più veloci dello stato ed esistono alcune banche che concedono mutui con facilità decisamente maggiore e, di conseguenza, più velocemente.

Generalmente le banche e gli istituti di credito non statali sono più rapidi nel concedere mutui per la prima casa.

Come ottenere più velocemente i mutui per la prima casa: documenti e iter burocratico

Il secondo step per ottenere velocemente il mutuo è quello di preparare in anticipo tutti i documenti e le “carte” richieste dalle banche, così da velocizzare l’iter burocratico. Spesso le persone si presentano presso le banche dicendo “voglio un mutuo”, ma senza sapere cosa questo comporti, quali documenti debbano obbligatoriamente essere presentati e così via. Questo comporta una serie di botta e risposta tra banca e utente che fa perdere molto tempo, per evitare questo spiacevole inconveniente, vi consigliamo di:

  • Informarvi in anticipo su quali documenti possano essere utili;
  • Controllare che i documenti siano corretti e validi;

I documenti che, solitamente, vengono richiesti dalle banche sono: 

  • Documento di identità di ogni firmatario
  • Dichiarazione dei redditi di ogni firmatario
  • Ultima busta paga (se disponibile) del creditore o di tutti i creditori

Esistono, inoltre, altri documenti che possono essere richiesti dalle banche per controllare altri aspetti della persona che richiede il denaro: il possesso di altre case, lo stato di salute, la situazione familiare e così via. 

Ogni banca opera in modo leggermente diverso ma, secondo la nostra opinione, l’approccio migliore che si possa avere è quello di visitare il sito web della banca scelta così da informarsi sui documenti richiesti e sulla lunghezza dell’iter di accettazione.

Come ottenere più velocemente i mutui per la prima casa: garanzie

Le garanzie che l’utente offre sono una parte molto importante del processo di approvazione e, in seguito, di erogazione del mutuo. Una garanzia è una sicurezza che l’utente dà alla banca per rafforzare la sua capacità di saldo del debito. Nella grandissima maggioranza dei casi, se non nella totalità dei casi, la garanzia che le banche richiedono per un mutuo sulla prima casa è l’ipoteca della casa stessa. Per poter ipotecare la casa che si vuole acquistare con il mutuo, quindi, si dovrà stipulare un mutuo finalizzato per l’acquisto di prima casa. Talvolta alle banche non basta che l’utente offra un’ipoteca: magari perché l’utente in questione ha un passato da cattivo creditore, oppure perchè la casa in questione è di una tipologia particolare. In questi casi l’iter di approvazione può allungarsi, cosa può fare l’utente per velocizzarlo?


Partiamo dal presupposto che, se l’utente risulta cattivo pagatore, la banca sarà sicuramente meno interessata a dargli fiducia. Di conseguenza l’utente dovrà chiamare in causa un secondo utente, un garante, che possa garantire il saldo del mutuo con denaro di tasca propria o dell’utente che ha stipulato il mutuo. Questo tipo di iter allunga sicuramente il tempo necessario per richiedere il mutuo ma è bene, come sempre, arrivare preparati nel caso si sia consapevoli di essere registrati come cattivi pagatori, scegliendo in anticipo un garante si può velocizzare leggermente il processo.

In generale, se un utente non risulta essere un cattivo pagatore, allora l’iter di approvazione delle garanzie è molto veloce: alcune banche risultano più veloci nella perizia dell’immobile e questo può farci risparmiare tempo prezioso.

Mutui agevolati per la prima casa: conoscere i requisiti per evitare perdite di tempo

I mutui agevolati per la prima casa sono prodotti che vengono concessi soltanto quando l’utente soddisfa determinati requisiti. Non è raro che, come per i documenti, l’utente arrivi in banca convinto di poter richiedere un mutuo agevolato per poi scoprire che non rientra nei requisiti necessari per legge. 

Per risparmiare tempo, quindi, è bene che l’utente si informi in anticipo su quali possano essere i requisiti di un determinato mutuo agevolato. Le banche, nella maggior parte dei casi, hanno un catalogo online che permette di visualizzare i diversi mutui disponibili e, eventualmente, i requisiti necessari per accedervi. Consultare queste pagine è di vitale importanza per non perdere tempo quando effettivamente ci si reca in banca per la richiesta. 

I mutui agevolati hanno dei requisiti che possono essere suddivisi in:

  • Requisiti d’età; 
  • Requisiti legati alla situazione familiare;
  • Requisiti legati al lavoro che si svolge;
  • Requisiti legati alla situazione economica;
  • Requisiti legati al territorio;
  • Requisiti legati alle proprietà possedute.

Ad esempio un mutuo per giovani per l’acquisto della prima casa avrà sicuramente un requisito d’età (il richiedente deve avere meno di 30 anni), un requisito legato alle proprietà possedute (il richiedente non deve possedere altre abitazioni sul territorio) e così via.

Mutui veloci e mutui velocissimi: tempi di erogazione e dettagli da conoscere

Esistono due tipologie di mutui che possono essere molto interessanti per chi vuole rapidamente avere accesso a della liquidità: i mutui veloci e i mutui velocissimi. Queste due tipologie di mutuo non sono finalizzate  e prevedono somme di denaro molto contenute rispetto a quello che potrebbe essere un mutuo finalizzato per la prima casa. 

I mutui veloci e velocissimi possono essere richiesti soltanto da utenti che non sono mai stati registrati come cattivi pagatori, prevedono garanzie diverse dell’ipoteca e vengono erogati nel giro di 48 o 72 ore. 

Non sono mutui adatti per l’acquisto di una prima casa perché prevedono importi molto bassi, d’altra parte la banca non ha il tempo materiale di valutare l’utente, rischi e benefici. Ciò non di meno, i mutui di cui vi stiamo parlando possono essere molto utili nel caso in cui si desiderasse fare dei piccoli lavori di aggiornamento, ristrutturazione e così via.

I mutui veloci e velocissimi vengono concessi principalmente dalle banche e sono stipulabili online, spesso sono riservati ai clienti di una banca e permettono una rapida acquisizione della liquidità.

Banche che concedono mutui nel 100% dei casi: esistono?

Esistono alcune banche che concedono mutui nel cento per cento dei casi. Questa statistica è stata riportata da numerose aziende che operano nel campo dell’economia e della finanza: si tratta di un dato che, però, va preso con le pinze. Scopriamo perché.

E’ vero che alcune banche, come Intesa San Paolo, secondo alcune statistiche sarebbero in grado erogare mutui per la prima casa nel 100% dei casi. Tuttavia, come con tutte le statistiche, vi consigliamo di fare molta attenzione a questo valore percentuale, in quanto si riferisce a singole tipologie di mutuo. Ad esempio, secondo una stima di fine 2021, la banca Intesa San Paolo concede nel 100% dei casi e rapidamente il mutuo con fondo di garanzia per i giovani.

Ovviamente consigliamo a tutti coloro che sono interessati ad ottenere più velocemente un mutuo di consultare le stime di cui vi stiamo parlando: se siete a conoscenza di una tipologia di mutuo alla quale potreste accedere facilmente e sapete di poter ripagare senza problemi il debito, trovare una banca che concede facilmente il prestito permette di tagliare moltissimo i tempi. Attenzione però a valutare anche gli altri aspetti fondamentali di un mutuo come i tassi di interesse!

Giunti a questo punto possiamo ritenere conclusa la nostra guida con tutto quello che c’è da sapere su come ottenere più velocemente i mutui per la prima casa. Vi ringraziamo per il tempo e per l’attenzione che avete investito nella lettura! Nel caso in cui vi dovessero interessare altre utili informazioni nel campo dei mutui, vi ricordiamo che il nostro blog è completamente dedicato all’argomento. A presto!

Leggi Anche

mutuo 100 per cento seconda casa, come ottenerlo - Mutuomatto

Mutuo seconda casa 100%

In un nostro recente articolo abbiamo avuto il piacere di spiegarvi che cos’è il mutuo al cento per cento, abbiamo spiegato come funziona, come lo

Leggi Tutto »

Mutuo e Donazione

Gli immobili che sono stati oggetto di donazione possono essere offerti in garanzia per la stipula di un mutuo ipotecario, ma spesso le banche non

Leggi Tutto »